Il nostro personale è in grado di occuparsi di tutto quello che è necessario per organizzare e realizzare il servizio funebre, compreso tutto il disbrigo delle pratiche necessarie, come descritto nell'apposita sezione "servizi".

Il servizio può essere richiesto 24 ore su 24 telefonando al numero di reperibilità:
cell. 335.1267686 oppure al numero dell'Agenzia COF: 055.8790200.

Siamo a Vostra completa ed assoluta disposizione per ogni informazione, necessità e chiarimento su quanto sia necessario fare in caso di decesso (anche per la sola richiesta di preventivi di spesa) e per risolvere ogni problematica particolare o specifica. 

Decesso in abitazione

Se il decesso avviene nella propria abitazione le prime cose da fare sono chiamare il medico curante e il nostro personale reperibile.
Il medico curante compilerà il certificato di morte e la scheda ISTAT. Il decesso può essere constatato da qualunque medico, compreso il medico 118 e quello del Servizio di Continuità Assistenziale (Guardia Medica) ma il compito di compilare la scheda ISTAT è del medico di famiglia, che conosce la storia clinica del proprio paziente. 
Il nostro personale si recherà presso l'abitazione del defunto e provvederà alla preparazione della salma e alla vestizione della stessa, concordando con la famiglia tutto quello che è necessario per lo svolgimento del servizio funebre, compresa la scelta del cofano funebre, e accordandosi per organizzare lo svolgimento della cerimonia e del rito di sepoltura, compreso l'espletamento delle pratiche per l'eventuale cremazione (se richiesta).  

Il nostro personale attiverà il medico necroscopo dell'ASL di competenza territoriale che provvederà alla visita, che non può essere effettuata prima che siano trascorse 15 ore dal decesso e non oltre le 30 ore. La nostra Agenzia provvederà inoltre a rendere la dichiarazione di morte, entro 24 ore dal decesso, all’ufficiale dello stato civile, che redige l’atto di morte.

Decesso in ospedale o in struttura sanitaria

Se il decesso avviene in ospedale, casa di cura o altra struttura sanitaria, è il personale della struttura a fornire tutte le informazioni necessarie. Il personale medico in servizio presso la struttura (o presso le R.S.A. il medico curante o il medico di guardia medica) provvederà alla compilazione del certificato di morte. Dopo l'accertamento di morte il corpo del defunto viene trasferito in una camera mortuaria o in una saletta appositamente predisposta, in attesa che venga affidato al nostro personale che dovrà essere prontamente allertato ai numeri di reperibilità o di Agenzia. Quando il decesso avviene nelle ore pomeridiane o in orario notturno è possibile, in relazione all'organizzazione della specifica struttura, che detto trasferimento avvenga il mattino immediatamente seguente. 

Tutta la documentazione medica e sanitaria necessaria sarà redatta dal personale dell'ospedale, che provvederà ad inviare la comunicazione del decesso all'ufficio di stato civile, cosicché possa preparare il certificato di morte ed ad espletare le funzioni di "medico necroscopo". 

Esistendo  la piena libertà di scelta diffidate da ogni indicazione del personale della struttura sull'impresa funebre di cui avvalervi per il servizio. Potete scegliere la vostra impresa di fiducia. 

Appena la salma sarà disponibile il nostro personale si recherà presso il luogo dove si trova e provvederà alla preparazione della salma e alla vestizione della stessa, concordando con la famiglia tutto quello che è necessario per lo svolgimento del servizio funebre, compresa la scelta del cofano funebre, e accordandosi per organizzare lo svolgimento della cerimonia e del rito di sepoltura, compreso l'espletamento delle pratiche per l'eventuale cremazione (se richiesta).  

Decesso in luogo pubblico o per cause violente o incerte

Se il decesso avviene per morte violenta, per morte improvvisa in strada o in luoghi pubblici ovvero se avviene per cause incerte è necessario avvisare immediatamente il 118 e le forze di polizia ai numeri 112 (Carabinieri) o 113 (Polizia di Stato). Gli ufficiali ed agenti di Polizia Giudiziaria intervenuti avvertiranno l'Autorità Giudiziaria (magistrato di turno presso la Procura della Repubblica competente per territorio) che disporrà riguardo alla rimozione della salma, disponendo l'eventuale espletamento di ispezioni medico legali esterne, di esami autoptici ed altri esami connessi e provvederà al rilascio del nulla osta. 

In ogni caso anche in questi fin dalla notizia della rimozione della salma si consiglia di avvisare subito il nostro personale reperibile che potrà assistervi nell'espletamento di tutte le formalità e prendere contatti con l'Istituto di Medicina Legale al fine di acquisire notizie sui tempi e sulle modalità di rilascio della salma per provvedere alle esequie. 

Documentazione necessaria

Al fine di procedere con l'organizzazione delle esequie occorre la carta d'identità e il codice fiscale (tesserino codice fiscale e/o tessera sanitaria) del defunto e di un familiare che richiede il servizio. 

Dopo lo svolgimento delle esequie e del rito di sepoltura

Dopo lo svolgimento delle esequie e della sepoltura il nostro personale rimane a disposizione per assistervi relativamente a quanto necessario ed in particolare per quanto riguarda la realizzazione di tombe, lapidi ed opere cimiteriali.

I familiari dopo le esequie dovranno occuparsi, nel caso il defunto fosse titolare di pensione, della comunicazione alla sede INPS, anche tramite patronati e sindacati, dell'evento decesso. Congiuntamente potrà essere inoltrata la richiesta di reversibilità al coniuge superstite e di riscossione dei ratei maturati agli aventi diritto. Inoltre deve essere presentata, all’Agenzia delle Entrate ed entro 12 mesi dal decesso, la dichiarazione di successione, con relativo pagamento dell'imposta di successione.

Nel caso in cui la persona deceduta fosse intestataria di utenze (telefono, fornitura di acqua, energia elettrica, gas) le variazioni di intestazione devono essere comunicate alle ditte fornitrici e presso l'ufficio ambiente del Comune di residenza o domicilio deve essere disdetta o variata l'intestazione della cartella esattoriale relativa alla tassa sui rifiuti solidi urbani.

Per quanto concerne il conto corrente bancario o postale, dopo la comunicazione di morte il conto è momentaneamente sospeso nell'attesa di produzione di un atto notorio attestante gli eredi. 

Per il passaggio di proprietà e successione per eredità di autovetture e motocicli è possibile, entro 60 giorni dal decesso, rivolgersi ad agenzie di pratiche auto o all'Ufficio del Pubblico Registro Automobilistico presso l'ACI.

Nel caso in cui la persona deceduta fosse detentrice di armi da fuoco occorre procedere, entro otto giorni dalla morte, a comunicarne il cambio di detenzione alla locale Stazione dell'Arma dei Carabinieri.

Nella dichiarazione dei redditi, per l'anno successivo a quello delle spese sostenute per ogni evento luttuoso, è possibile una detrazione d’imposta nella misura del 19% sull'importo complessivo di € 1549,37 ovverosia € 294,38 che possono essere accorpati alle spese sanitarie o assicurative personali. Gli aventi diritto alla detrazione indipendentemente che il familiare deceduto fosse o no a carico sono: il coniuge (anche se legalmente separato), i figli legittimi o adottivi e i nipoti diretti, i genitori, i generi e le nuore, fratelli e sorelle germani o unilaterali, il suocero o la suocera, nonni e nonne. L’importo detraibile non varia anche se sono più famigliari a sostenere la spesa, ma la detrazione potrà essere frazionata tra gli aventi diritto con una dichiarazione di ripartizione delle spese.


Condividi

× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies Accetto