Ecografia medica: una tecnica diagnostica “amica”

Il nostro Centro Diagnostico è convenzionato con il Servizio Sanitario Regionale per l'attività di ecografia, che viene svolta anche in regime libero-professionale (privato) senza alcun tempo di attesa.

L’Ecografia è una metodica medica diagnostica, che permette di studiare numerosi organi del corpo umano con notevole accuratezza e senza danno per il Paziente.

L'ecografia si fonda sull’utilizzazione di suoni non udibili dall’orecchio umano (Ultrasuoni), che, emessi da uno strumento (sonda) appoggiato sul corpo del Paziente, sono variamente riflessi dai tessuti corporei e, sotto forma di “echi” (da qui il nome “ecografia”), tornano alla sonda e vengono da essa registrati; le informazioni in essi contenute sono decodificate dal calcolatore dell’apparecchio ecografico e trasformate in immagini, che il Medico Ecografista può osservare su uno schermo ed interpretare. 

Un elemento fondamentale dell’esame ecografico è la richiesta del Medico di base, che indica all’Ecografista il proprio quesito. L’Ecografia è in pratica una visita medica potenziata dallo strumento elettronico; come ogni visita è quindi preceduta da un colloquio fra Medico e Paziente, in cui il dottore cerca di capire qual è il problema della persona che ha di fronte, con una serie di domande; per questo motivo è importantissimo che il Paziente abbia con sé tutto il materiale che può essere utile a chiarire la sua situazione: cartelle cliniche di ricoveri avvenuti in passato, esami radiologici, ecografici e del sangue effettuati precedentemente, etc.

Uno dei padri fondatori dell’Ecografia medica, il francese Weil, scriveva, nel suo "Trattato di Ecografia", che questa metodica, proprio per la sua caratteristica di tecnica “manuale”, facilita la vicinanza fisica e quindi il colloquio fra Medico e Paziente, ricostruendo fra i due l’antica relazione che tutti noi, sanitari e cittadini, desideriamo sia ripristinata.

Gli Ultrasuoni permettono di studiare molto bene gli organi contenuti nell’addome ad eccezione del tubo digerente (stomaco, intestino tenue e colon). Si possono ottenere preziose informazioni sullo stato del fegato, sulla colecisti, sul pancreas, sulla milza, sui reni e sulla vescica. Nella donna è possibile visualizzare sia l’utero sia le ovaie, mentre nel maschio si studiano la prostata e le vescichette seminali.

L’Ecografia non si esaurisce allo studio dell’addome: essa è molto utile nella valutazione del collo e degli organi in esso contenuti, in particolare la tiroide. Un altro organo che si valuta accuratamente con l’ecografia è il testicolo.

Inoltre la metodica ecografica è applicabile alla valutazione delle articolazioni, dei muscoli e dei tegumenti (la pelle ed i suoi “annessi”, come la mammella).

Come tutti sanno da molti anni l’Ecografia è uno strumento indispensabile in Ostetricia, fornendo dati insostituibili sull’andamento della gravidanza.

All’inizio dell’esame la parte del corpo del Paziente che deve essere studiata, è spalmata con una sostanza gelatinosa che serve a facilitare il passaggio degli ultrasuoni dalla sonda alla pelle, oltre che a permettere un facile scorrimento della sonda sul corpo. Il gel, che non macchia, può essere lievemente riscaldato allo scopo di ridurre il disagio per la persona che si sottopone all’esame.

In alcuni casi occorre che il Paziente si sottoponga ad una specifica preparazione: per lo studio dell’addome superiore è necessario il digiuno di almeno cinque ore, soprattutto allo scopo di poter visualizzare al meglio la colecisti; se si deve studiare lo scavo pelvico (utero ed annessi, vescica, prostata) si deve avere la vescica urinaria ben distesa: per questo si deve evitare di urinare per le due ore precedenti l’esecuzione dell’esame ed è opportuno bere un litro d’acqua cominciando un’ora prima dell’indagine. Per altri esami, particolari, devono essere prese alcune semplici precauzioni diverse da caso a caso. 

Dopo l’esecuzione dell’indagine, il Medico Ecografista espone al Paziente le sue conclusioni e prepara una relazione per il Medico Curante, cui spetta il difficile e fondamentale compito di integrare i dati di ogni singolo esame effettuato dal Paziente con tutti gli altri, allo scopo di scegliere, qualora necessaria, la più opportuna terapia.

In definitiva l’Ecografia è un importante aiuto a riconoscere od a seguire l’andamento di diverse malattie, permettendo, inoltre, quel contatto diretto fra medico e Paziente che rende migliore e più utile il loro rapporto.

(Testo a cura del Dr. Carlo Biagini - Responsabile del Servizio di Ecografia)

Personale Medico

Alla pagina "Medici Specialisti" del nostro sito è possibile consultare l'elenco aggiornato dei medici che operano nella specialistica. 

Le tariffe e Prenotazioni

Alla pagina "Tariffe" del nostro sito è possibile consultare tutti i prezzi delle prestazioni diagnostiche di Endoscopia.

Alla pagina "Prenotazioni" del nosto sito invece, è possibile consultare le modalità di prenotazione per visite ed esami diagnostici. 

Condividi

× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies Accetto