La nostra Associazione, a partire da dicembre 2018, ha avviato il progetto "Signa ci sta a CUORE!" che ci vede coinvolti, con la collaborazione di Enti, Aziende e Associazioni, a rendere il più possibile "cardioprotetto" il territorio comunale, tramite l'installazione di colonnine/postazioni pubbliche munite di DAE (defibrillatore semi-automatico) e con la formazione-addestramento dei cittadini all'utilizzo dell'apparecchio, al funzionamento e corretta attivazione del Servizio 118 e sulle tecniche di rianimazione cardio-polmonare di base (BLSD). 

Le postazioni, videosorvegliate e dotate di teche allarmate e predisposte per assicurare le migliori condizioni di temperatura, sono dotate di un defibrillatore semi-automatico (DAE) a disposizione di tutti in caso di necessità, posizionate in punti strategici del territorio e censite nel database cartografico della Centrale Operativa 118 Firenze-Prato.

La nostra Associazione ha installato, curando anche i controlli tecnici periodici, le seguenti postazioni pubbliche:

Prossimamente altri defibrillatori saranno installati sul territorio nell'ambito del progetto. Per proposte ed adesioni contattare il Coordinamento del Servizio Emergenza Sanitaria della nostra Associazione all'indirizzo e-mail: info@pasigna.it.

Di seguito la mappa di tutti i defibrillatori (DAE) presenti sul territorio comunale, con indicazione per ciascuno degli orari di accessibilità:

La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies

L'obiettivo del progetto è contribuire alla lotta contro la morte cardiaca improvvisa che ogni anno colpisce in Italia oltre 70.000 persone. Oltre l’80% degli arresti cardiaci a casa, negli uffici pubblici, nelle strade, sul lavoro avvengono all'improvviso e senza segni premonitori: per questo è importante contribuire alla diffusione dei defibrillatori semi-automatici che, esonerando dalla diagnosi, possono essere utlizzati da chiunque abbia ricevuto una semplice attività di addestramento. In caso di arresto cardiaco l'intervento nei primi minuti è essenziale: avere subito a disposizione un defibrillatore DAE può davvero salvare la vita. 

Condividi
La funzionalità è stata disattivata perché si avvale di cookies (Maggiori informazioni)

Attiva i cookies