L'Anagrafe Nazionale Antifascista è una comunità virtuale di valori, aperta a tutti coloro che si riconoscono in una serie di principi enunciati sulla "Carta di Stazzema".

L'Anagrafe Nazionale Antifascista è una iniziativa promossa Comune di Stazzema e dal Parco Nazionale della Pace - Museo Storico della Resistenza di Sant'Anna di Stazzema, luogo dove il 12 agosto 1944 si consumò uno dei più tragici eccidi della seconda guerra mondiale, con 560 morti ad opera della mano dei soldati nazisti della SS. 

La nostra Associazione, con deliberazione del Consiglio Direttivo nella seduta del 12 febbraio 2018, ha deciso di aderire all'Anagrafe Nazionale Antifascista, quale organizzazione sostenitrice, per concorrere a riaffermare l'importanza dei valori dell'impegno e della partecipazione sociale, sanciti dalla nostra Costituzione e che rappresentano radice fondamentale dell'attività di tutto i volontari. 

La nostra Associazione, fondata nel 1909, fu chiusa per decisione del podestà fascista, in applicazione di un regio decreto, tra il 1930 e il 1934: le ambulanze e le attrezzature furono requisite e i volontari allontanati dalle attività. Segno indiscutibile di come la partecipazione sociale e volontaria fosse considerata un serio pericolo dal regime fascista.  

L'art. 3 del nostro Statuto, infatti, sancisce che: "La Pubblica Assistenza di Signa è una libera Associazione di donne e di uomini che, riconoscendosi e facendosi interpreti dei principi e dei diritti sanciti dalla Costituzione della Repubblica Italiana, intendono concorrere ad affermare, con il personale impegno volontario, il valore della solidarietà quale espressione della partecipazione sociale, contribuendo a promuovere lo sviluppo della collettività in cui opera, a realizzare i diritti ed a garantire servizi di interesse pubblico".  

Con l'adesione all'Anagrafe Antifascista contribuiamo ad affermare che: 

  • che esistono diritti inalienabili che ogni essere umano possiede, senza distinzione per ragioni di pensiero, razza, colore, sesso, lingua, religione, opinione politica, origine nazionale o sociale.
  • il valore della persona e delle sue libertà, di pensiero, coscienza e religione; il diritto di tutti: a poter esprimere liberamente le proprie opinioni, senza discriminazioni, minacce o persecuzioni, ad autodeterminarsi come individuo, ad avere un lavoro e condurre un'esistenza dignitosa; il diritto ad una sfera privata inviolabile nell'ambito della proprietà, della persona, della vita, della famiglia;
  • il valore dell'istruzione e la possibilità di ognuno di accedere ad un'informazione libera, imparziale e accessibile a tutti, come strumento di pieno sviluppo della persona e di crescita collettiva;
  • il valore della giustizia e di un giusto processo; la tutela delle minoranze; l'uguaglianza di tutti di fronte alla legge; il rifiuto di ogni schiavitù, tortura, punizione crudele o inumana;
  • l'importanza delle pratiche democratiche, nella convinzione che la sovranità appartenga al popolo e che ognuno abbia diritto di partecipare al governo del proprio paese;
  • il rispetto dell'altro, delle sue opinioni e convinzioni; il valore del dialogo, del confronto, come modalità di risoluzione dei conflitti fra individui come delle controversie internazionali;
  • che il Futuro non è il Fascismo. La civiltà, il progresso, il futuro, appartengono alla dimensione democratica.

Aderire all'anagrafe è un impegno a sentirsi parte di una comunità, che agisce per affermare e rivendicare con orgoglio e coraggio i principi della Carta, per restituire loro forza, dignità, fascino, per riportarli al centro del dibattito pubblico, della vita quotidiana, della contemporaneità.

All'anagrafe aderiscono anche ANPAS NAZIONALE ed ANPAS TOSCANA.

Condividi

× Per offrirti il miglior servizio possibile, questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti. Continuando la navigazione autorizzi l'uso dei cookies Accetto